Sito su piattaforma provvisoria, in corso di aggiornamento

How to control pests in health care facilities - Here's the 411 on locating, identifying and stopping infestation dangers

Come controllare i parassiti nelle strutture sanitarie

Fonte: https://www.hfmmagazine.com/articles/1478-how-to-control-pests-in-health-care-facilities

 

 

Ecco il 411 sul localizzare, identificare e fermare i pericoli di infestazione

I professionisti delle strutture sanitarie che gestiscono ospedali, strutture di assistenza a lungo termine, centri di assistenza medica di emergenza e strutture di riabilitazione fisica o mentale, devono affrontare molte sfide per garantire che soddisfino il più alto livello di servizi igienico-sanitari mentre si occupano di popolazioni sensibili.

Poiché i parassiti rappresentano una serie di minacce per la salute attraverso la diffusione di batteri e la contaminazione delle superfici, delle forniture mediche e delle attrezzature, garantire che la struttura rimanga senza organismi nocivi è una di queste sfide.

Con l'aumentare delle dimensioni di una struttura, aumentano anche i fattori di rischio per le infestazioni da parassiti: cucine più grandi, più cibo servito, più bagni e più visitatori, tra gli altri. Altri fattori includono la condizione delle popolazioni ospitate all'interno delle strutture e la complessità organizzativa dei decisori.

Il modo migliore per prevenire un problema dei parassiti è capire come gli animali nocivi ottengono l'accesso, quali sono i parassiti più problematici, dove le infestazioni hanno maggiori probabilità di svilupparsi e come prevenirle.

Rischi di entrata

I parassiti delle strutture sanitarie possono verificarsi a causa di parassiti che entrano dall'ambiente circostante; quelli che sono all'interno della struttura; e quelli che vengono portati nella struttura da visitatori o personale tramite vestiti, cibo, fiori o altri oggetti. Mentre può essere difficile arginare l'ingresso di parassiti da parte dei visitatori, educare tutto il personale sulla prevenzione all'interno della struttura può ridurre i problemi.

Innanzitutto, i professionisti delle strutture devono implementare misure di esclusione per impedire l'ingresso di parassiti nelle immediate vicinanze. Ad esempio, le porte di accesso alle strutture dovrebbero essere chiuse in ogni momento e dovrebbero essere progettate per ridurre o impedire l'ingresso di parassiti volanti. Allo stesso modo, le finestre dovrebbero essere adeguatamente schermate e le aperture di servizio opportunamente chiuse per evitare punti di ingresso.

I professionisti delle strutture dovrebbero anche ricordare che il clima più freddo tende a spingere molti parassiti all'interno, come i roditori. Questo si verifica in genere attraverso aperture di servizio o porte di carico e attraverso la vegetazione, come arbusti o alberi, piantati vicino agli edifici. L'abbellimento del terreno può impedire ai roditori di accedere facilmente ai livelli superiori, alle finestre e al tetto.

Un sistema idraulico mal gestito può anche facilmente attirare tali parassiti come scarafaggi e mosche in cerca di umidità. Qualsiasi tubo con perdite o condensa può essere problematico, così come gli intasamenti del bagno e della cucina intasati. Fissare gli zoccoli, fissare gli scarichi a pavimento e sigillare i punti di ingresso intorno alle tubature può impedire a scarafaggi, mosche e roditori di utilizzare il sistema idraulico per diffondersi in tutto l'impianto.

Un altro punto di accesso facile per i parassiti è tramite consegne di cibo. Pertanto, stabilire protocolli relativi al flusso di cibo in tutta la struttura è una componente essenziale di un programma generale di gestione dei parassiti. Ad esempio, i dipendenti del servizio di ristorazione dovrebbero ispezionare tutte le consegne di alimenti per i parassiti o i segni di parassiti effettivi, come escrementi o imballaggi danneggiati e alimenti. Le scatole di cartone in cui viene consegnato il cibo devono essere scomposte e immediatamente scartate dalla struttura.

Inoltre, gli alimenti immagazzinati dovrebbero essere tenuti sugli scaffali dal pavimento e lontano dalle pareti. Il personale della cucina dovrebbe ispezionare tali prodotti alimentari almeno due volte al mese e segnalare eventuali segni di infestazione ai professionisti delle strutture. Inoltre, il personale della cucina dovrebbe garantire che le superfici della cucina e i ripiani sotto gli scaffali e gli elettrodomestici siano puliti e privi di detriti e umidità.

Infine, parassiti problematici come cimici possono essere trasportati sugli abiti delle persone, in borse e borse e attraverso la raccolta della biancheria. Educare il personale di lavanderia e di pulizia è particolarmente importante per individuare i problemi prima che una grave infestazione attecchisca.

Mentre queste aree sono esposte al rischio più elevato di infestazione all'interno delle strutture sanitarie, anche le seguenti aree sono considerate hot spot e richiedono vigilanza: armadietti per i dipendenti e locali per le pause, guardaroba, lavanderia, aree di ristorazione, ristoranti, caffè e snack bar, aree di distributori automatici, carrelli alimentari, mobili da comodino nelle stanze dei pazienti, scarichi a pavimento e zone di affondamento, reparti di terapia intensiva, suite chirurgiche, stanze per dialisi renale, sale per autopsie, cassonetti della spazzatura, banchine di carico e punti correlati.

Parassiti problematici

Mentre ci sono molte ragioni per le quali si possono verificare infezioni secondarie nelle strutture sanitarie, i parassiti comuni trasportano batteri sui loro corpi, che possono influenzare direttamente o indirettamente i pazienti attraverso il contatto personale o attraverso la contaminazione di attrezzature, materiali e superfici in varie parti della struttura.

I seguenti parassiti presentano i più alti rischi per la salute:

Scarafaggi. Gli scarafaggi diffondono quasi 33 diversi tipi di batteri, sei tipi di vermi parassiti e almeno altri sette tipi di agenti patogeni umani. Come vettori di malattie, gli scarafaggi spesso trasportano batteri come Escherichia coli e Salmonella sui loro corpi, che non solo contaminano il cibo, le attrezzature di cottura e le superfici di preparazione dei cibi, ma compromettono anche l'ambiente sterile delle sale operatorie e la pulizia delle stanze degli esami e delle stanze dei pazienti. Gli scarafaggi sono anche responsabili dell'aumento della gravità dell'asma e dei sintomi delle allergie indoor, specialmente nei bambini e negli anziani. Gli scarafaggi si trovano molto probabilmente negli armadietti e nelle camere per le pause, nelle lavanderie, negli armadi domestici, nelle aree di ristorazione, ristoranti e snack bar, distributori automatici, carrelli alimentari, scarichi a pavimento e lavandini, unità di terapia intensiva (ICU), dialisi renale e stanze di autopsia così come i bacini di carico e le aree di smaltimento dei rifiuti.

Roditori. I roditori possono entrare negli edifici praticamente attraverso qualsiasi apertura o fessura più grande di un centesimo. Una volta all'interno, i roditori possono causare danni strutturali in quanto sono in grado di masticare attraverso pannelli, cartone, legno e intonaco e attraverso il cablaggio elettrico, aumentando il potenziale rischio di incendio. Inoltre, i roditori defecano costantemente e possono facilmente contaminare qualsiasi superficie di cibo e preparazione alimentare. I professionisti delle strutture devono ispezionare gli escrementi dei roditori, specialmente in aree indisturbate come dispense della caffetteria, aree di stoccaggio e lungo le pareti. I roditori si trovano tipicamente nelle lavanderie, nelle aree di servizio ristoro, nei carrelli alimentari, nelle banchine di carico e nelle aree di smaltimento dei rifiuti.

Formiche. Le formiche sono insetti sociali. Pertanto, avvistare una formica indica che molti vivono a distanza ravvicinata. Mentre le formiche possono contaminare il cibo e le superfici di cibo, la specie di formica che è più preoccupante in ambienti sanitari è la formica del faraone. Queste formiche possono diffondere più di una dozzina di agenti patogeni, tra cui Salmonella e Streptococcus pyogenes e sono problematici a causa della loro attrazione per le unità endovenose, i preparati medici e le ferite aperte. Le formiche possono essere trovate in una vasta gamma di aree di lavanderia, unità di terapia intensiva, dialisi renale e sale di autopsia.

Vola. È noto che le mosche contengono più di 100 diversi tipi di germi che causano malattie. Contaminano il cibo e le superfici diffondendo gli organismi patologici raccolti sulla silla sui loro corpi e attraverso la loro saliva che viene utilizzata per abbattere i cibi. Inoltre defecano costantemente. Mantenere i contenitori per la spazzatura chiusi e puliti il ​​più possibile, rimuovendo spesso la spazzatura e mantenendo pulite e libere le aree di cibo dai detriti di cibo, contribuendo a mantenere lontani questi sporchi parassiti. Possono essere trovati in quasi ogni parte di una struttura sanitaria, comprese le aree di servizio alimentare, i carrelli alimentari, le unità di terapia intensiva e le sale chirurgiche, le sale autoptiche, le lavanderie, le aree di carico e di smaltimento dei rifiuti.

Cimici.Le cimici hanno fatto un serio ritorno negli ultimi due decenni. Un sondaggio del 2013 condotto dalla National Pest Management Association e dall'University of Kentucky ha rilevato che il 33% dei professionisti dei disinfestatori ha curato le cimici negli ospedali, mentre il 46% lo ha fatto nelle case di cura. Sebbene le cimici dei letti non siano considerate vettori di malattia, i loro morsi possono lasciare prurito, i lividi rossi e la loro presenza possono causare ansia e insonnia. In alcuni casi, i pazienti possono anche sperimentare un'infezione secondaria causata da graffi ai morsi e causare traumi della pelle, consentendo una porta di ingresso per l'infezione. Poiché le cimici e le loro uova fanno l'autostop in borse, scarpe e persone, possono facilmente essere portate in una struttura sanitaria. Le cimici più spesso si trovano nei letti delle stanze dei pazienti. 

Programmi e istruzione

A causa della complessa infrastruttura fisica e della complessità organizzativa delle strutture sanitarie, non bisogna sottovalutare l'importanza di educare tutti i livelli del personale e la cooperazione con una società di gestione dei parassiti con esperienza.

I programmi che hanno il maggior successo sono quelli che hanno il pieno appoggio di ogni decisore nella struttura e sono in collaborazione con professionisti altamente qualificati e addestrati per la gestione dei parassiti. Questi professionisti lavoreranno con i responsabili delle decisioni per sviluppare e attuare un programma integrato di gestione dei parassiti (IPM) necessario per le popolazioni sensibili ospitate in queste strutture.

L'IPM comporta soluzioni di buon senso per il trattamento e il controllo degli animali nocivi. L'obiettivo è trovare il miglior trattamento per un problema di parassiti, non solo il più semplice. I professionisti dei parassiti utilizzano una pratica in tre parti di ispezione, identificazione e trattamento. Le opzioni di trattamento in IPM possono variare da fessure di tenuta a rimozione di fonti di cibo e acqua per impiegare prodotti di controllo quando necessario.

Come parte dell'implementazione di IPM, i professionisti e gli amministratori delle strutture devono anche collaborare con i professionisti dei parassiti per sviluppare programmi educativi per il personale della struttura. Poiché sono sul posto ogni giorno, i dipendenti svolgono un ruolo importante nel tenere a bada le infestazioni nelle strutture sanitarie.

Tutto il personale dovrebbe essere educato a riconoscere e segnalare la presenza di parassiti, non importa quanto minuscolo possa sembrare un problema. Che notiate escrementi di roditori o uno scarafaggio in cucina, parecchie formiche in suite chirurgiche o autopsie, una singola cimice o segni di una nella stanza di un paziente o mosche che ronzano intorno alle aree di smaltimento dei rifiuti - i dipendenti dovrebbero riconoscere queste come bandiere rosse per un sottostante o problema dei parassiti potenzialmente in crescita e segnalarli immediatamente.

Non solo lo staff dovrebbe comprendere i metodi di prevenzione, ma dovrebbe anche avere una conoscenza di base del comportamento dei parassiti e della biologia, come sapere che le cimici fanno l'autostop sugli oggetti personali e gli scarafaggi sono attratti dall'umidità e si nascondono in luoghi bui.

I professionisti e gli amministratori delle strutture dovrebbero collaborare con le società di gestione dei parassiti per sviluppare materiali stampati che possono essere affissi nelle stanze per i dipendenti e in altre aree in cui gli animali nocivi possono avere accesso e distribuiti allo staff come parte degli sforzi educativi per la prevenzione dei parassiti. Devono inoltre tenere seminari o riunioni almeno due volte l'anno per rafforzare il ruolo del personale nel mantenimento di un programma di gestione dei parassiti di successo.

Controllo dei parassiti proattivo

La prevenzione e la gestione dei parassiti non può essere vista come non correlata alla sicurezza e pulizia generale delle strutture sanitarie. Piuttosto, deve essere considerato fondamentale per raggiungere questi obiettivi.

Stabilire un efficace programma di gestione dei parassiti è un investimento per la salute dei pazienti e del personale, nonché un investimento per mantenere una solida reputazione pubblica.

I benefici di un programma di gestione dei parassiti professionale spesso superano di gran lunga i costi associati e, a lungo termine, possono salvare i preziosi fondi della struttura grazie alle misure preventive proattive messe in atto. 

Jim Fredericks , Ph.D., è capo entomologo e vice presidente degli affari tecnici e regolatori, e Missy Henriksen è vice presidente degli affari pubblici dell'Associazione nazionale di gestione degli infestanti. Possono essere raggiunti su jfredericks@pestworld.org e mhenriksen@pestworld.org.

Suggerimenti per i professionisti delle strutture sanitarie

Uno sforzo di prevenzione dei parassiti di successo coinvolge ogni livello di dipendente sanitario e ogni parte della struttura. Alcuni consigli comuni ricavati dai materiali diffusi dalla National Pest Management Association e dalla Commissione per la gestione delle infestazioni delle forze armate includono quanto segue:

• Trova ed elimina le fonti di umidità in varie aree dell'impianto idraulico, come tubi di scarico e scarichi intasati.

• Tenere gli alimenti sigillati e conservati correttamente, in particolare nelle cucine e nelle mense.

• Pulire aree ad alto volume come aree di ristorazione pubbliche e cucinotti, dove è più probabile che accumuli briciole, scarti di cibo e rifiuti ogni giorno.

• Smaltisci i rifiuti regolarmente e riponili in contenitori sigillati o cassonetti.

• Ispezionare le scatole di consegna degli alimenti prima di riporli in cucina.

• Conservare le aree di stoccaggio asciutte e ben ventilate.

• Sigillare fessure e fori all'esterno dell'edificio, compresi i punti di ingresso per utenze e tubi.

• Riparare il legno esterno in decomposizione sugli edifici perché alcuni insetti sono attratti dal deterioramento del legno.

• Sostituire la sverniciatura e riparare la malta allentata attorno alle finestre di fondazione e di livello inferiore.

• Cerca gli escrementi di roditori in aree indisturbate, compresi armadi e luoghi di deposito.

• Tagliare o rimuovere qualsiasi vegetazione, come piante, arbusti e alberi, e tenerlo ad almeno due piedi dagli edifici.

• Controllare regolarmente eventuali zoccoli di scarico per cucine e apparecchi come frigoriferi e congelatori.

• Assicurarsi che tutti gli ingressi, specialmente nei bacini di carico, siano tenuti chiusi e non siano mai aperti.

• Utilizzare luci al vapore di sodio attorno all'esterno della struttura anziché luci fluorescenti, che tendono ad attirare insetti volanti. Se devono essere utilizzate luci fluorescenti, devono essere montate ad almeno 100 piedi dagli edifici.